Leni, il trionfo della Bellezza

In questo monologo Valentina è Leni Riefensthal, musa, ballerina, attrice, regista, fotografa, innovatrice del linguaggio cinematografico, pioniera di nuove tecniche di ripresa, ispirazione e maestra per generazione di cineasti. Attraverso il resoconto delle Olimpiadi del ‘36 Valentina da voce alle mille contraddizioni di questa donna troppo vicina al fuoco del regime nazista per non compromettersi, racconta con piglio epico, remixa diversi stili teatrali passando dal naturalismo all’astrazione, dal teatro lirico a quello brechtiano ricostruendo un’unica vicenda: quella di una donna simbolo dei chiaroscuri del Novecento, che approda al nuovo millennio portando con sé un enigma mai risolto.